@: info@rundesign.it
02.8715.6247

Il logo Netflix: storia ed evoluzione

Il logo Netflix: storia ed evoluzione
10 Novembre 2022 Martina Cigolini

Netflix è una delle più grandi compagnie di intrattenimento del mondo.
Fondata in California nel 1997 da Reed Hastings e Marc Randolph, nasce come azienda di noleggio di DVD e videogiochi: gli utenti potevano prenotare i prodotti online e riceverli direttamente a casa tramite il servizio postale.
Dal 2008 la piattaforma ha inaugurato un servizio di streaming online on demand, accessibile tramite abbonamento, che è divenuto presto il suo core business. Ad oggi, il colosso conta circa 220 milioni di abbonati, provenienti da 190 Paesi.
Scopriamo insieme la storia e l’evoluzione del logo di Netflix.

 

Il primo logo Netflix: un logo “sconnesso”

Il logo di debutto di Netflix è caratterizzato dalla parola “Netflix”, realizzata in maiuscolo con un carattere serif, in nero su sfondo bianco.
Le lettere “N” e “F” sono più grandi delle altre, e sembrano dividere le parole “Net” e “Flix”.
A dividere in due il nome del brand ci pensa anche la pellicola cinematografica che rappresenta il core business dell’azienda. Il gradiente nero e viola e la forma curvilinea della pellicola conferiscono al logotipo un aspetto più dinamico.

Nel complesso, il primo logo Netflix risulta visivamente molto sconnesso, frammentato.

Anni 2000: dal logo lampo al logo iconico di Netflix

Nel 2000 Netflix introduce una nuova versione del logo, rimasta in vigore solo per pochi mesi.
Il nuovo logo è costituito da un grande ovale nero allungato orizzontalmente, all’interno del quale compare il nome “Netflix”, in bianco e in un carattere minuscolo sans-serif. Il puntino della lettera “I” è stato sostituito da una cornice quadrata gialla con angoli arrotondati, che rimanda allo schermo della TV.
Il tutto è racchiuso in due parentesi tonde gialle.

 

Nello stesso anno, Netflix rivoluziona il suo logo. È un logo che rimarrà in vigore per 14 anni.
Cambia la tipologia dei caratteri, i colori e le forme. La scritta “Netflix” è realizzata seguendo una linea curva verso il basso, ispirandosi al CinemaScope vintage.
Tutte le lettere sono maiuscole e della stessa grandezza, realizzate in bianco con contorno nero, combinazioni di colori che permette di distinguerle sullo sfondo rosso.

Il rebranding internazionale di Netflix

Nel giugno 2014, la piattaforma streaming decide di intraprendere la strada del rebranding affidandosi allo studio di design Gretel di New York.
Nasce così il nuovo logo del brand e la nuova interfaccia del sito web.
Il nuovo logo del brand, ancora attualmente utilizzato, è caratterizzato semplicemente dalla parola “Netflix”, realizzata in un rosso acceso su sfondo bianco. Il rosso simboleggia la passione e l’energia, mentre il bianco è stato scelto come sfondo neutro che permette al colore principale di spiccare.
Viene eliminato il contorno nero delle lettere, che rendeva più “pesante” visivamente il logo.
Il carattere tipografico utilizzato è un font realizzato ad hoc per il brand, ispirato al Gotham Bold e al Gotham Book.

La “N” iconica di Netflix

Nel giugno del 2016 è stato introdotto un altro elemento nell’identità del brand: l’iconica “N” composta da diverse linee larghe di diverse tonalità di rosso, come se fosse un nastro ripiegato su se stesso in modo da formare la lettera “N”.
Il suo utilizzo è destinato ad applicazioni mobile, ai social network, al sito web e ad alcuni teaser e materiali di stampa, dove il logo completo Netflix è funzionale.
Questa icona viene quasi sempre posta su sfondo nero per enfatizzare la categoria premium all’interno della quale si posiziona il brand.

 

 

 


Sei interessato a conoscere la storia dei loghi più famosi? Leggi tutti i nostri articoli nel nostro blog: la Storia dei Loghi.