@: info@rundesign.it
Tel: +39.02.2593364

Place branding

Cos’è il Place branding?

Ovvero: quando anche le città e i territori diventano una marca. L’attività di place branding può essere definita come il processo della creazione dell’identità di un luogo, di una città o di un territorio. Come accade per i prodotti o i servizi di tutte le categorie commerciali, anche le città possono diventare dei brand ed essere riconosciuti dal proprio pubblico grazie all’adozione di un marchio/logotipo e di elementi grafici e di comunicazione coordinati

Il sistema di valori e promesse vengono quindi riconosciuti e veicolati grazie ai materiali di comunicazione in perfetto coordinamento, il che contribuisce a creare e rafforzare l’identità stessa della città.

 

Perché sviluppare una strategia di place branding?

Partiamo da un dato di fatto: il settore del turismo cittadino, spesso affiancato alle più tradizionali mete naturalistiche, è costantemente in crescita a livello mondiale. Sicuramente “una fetta” più o meno importante del budget delle amministrazioni cittadine arriva proprio dalla capacità di attrarre turisti e offrire loro soluzioni, varietà e ricchezza di esperienze. La competizione tra le città del mondo si fa – per questo motivo – sempre più accesa. Le città si sono trovate a dover stabilire quali fossero i loro punti di forza: i luoghi della storia (monumenti, arte, architettura) ma anche emozioni e sensazioni che la città stessa esprime (eventi, personalità, quartieri caratteristici,…).

Come è quindi possibile sviluppare una strategia che possa attirare un maggior numero di visitatori?

Trasformando la città stessa in un brand. Ecco il significato del termine “place branding”: riassumere in un marchio e una identità di brand un sistema di valori con un significato ben definito e identificabile.

L’immagine di copertina è un chiaro esempio di place branding. Posto nella piazza Museum Quarter, sul retro del Rijksmuseum, troviamo la scritta “I AMsterdam” composto da enormi lettere rosse e bianche. Certamente chi è stato ad Amsterdam negli ultimi 14 anni non può non essersi fatto una fotografia davanti a quelle enormi lettere che compongono la scritta in questione (prima che venisse rimossa lo scorso dicembre 2018 per problemi di sicurezza). Il marchio “I Amsterdam” è stato infatti progettato dall’agenzia di comunicazione Kesselskramer; una vera e propria strategia di marketing adottata dalla città per attrarre più turisti.

 

placebranding-hollywood

Dai Paesi Bassi voliamo negli Stati Uniti, più precisamente nella contea di Los Angeles, per ammirare un altro iconico esempio di place branding. si, stiamo ovviamente parlando di Hollywood.

La storia ci insegna che “Hollywood” è un nome di recente invenzione, infatti venne scritto per la prima volta su un articolo del 1887 dall’imprenditore Hobart Johnston Whitley. Chiunque senta parlare di Hollywood immagina la grande insegna bianca posta sulla collina simbolo della storia cinematografica e associa i classici valori di cinema, spettacolo, fama al famoso quartiere di Los Angeles.

 

placebranding I Love NY

Da Los Angeles a New York per potervi parlare di un vero e proprio brand ormai riconosciuto in tutto il mondo. “I ❤️ NewYork

Questo logo è stato creato dall’artista e designer Milton Glaser nel 1976, chiamato in causa da il New York State Department of Economic Development, con il tentativo di risollevare il turismo della città segnata da una serie di problemi sociali ed economici. Negli anni successivi alla creazione di “I ❤️ NewYork” ci si rese conto che la crescita del brand era strettamente correlata alla crescita della fama della città e viceversa, tanto che dopo l’11 settembre 2001 Glaser ridisegnò il logo aggiungendo “ more then ever”.

 

C’è anche la città di Porto, che ha sviluppato una brand identity di forte impatto e davvero unica nel suo genere.

 

Sicuramente anche Oslo ha adottato elementi grafici interessanti che richiamano la linearità e il rigore tipico dei popoli nordici.

 

Madrid ha una brand identity molto interessante, che ricalca il calore e il contatto tipico dei popoli mediterranei.

 

E in Italia? Ci sono sicuramente molti esempi di place branding anche nel nostro Bel Paese. Naturalmente, visto che ce ne siamo occupati direttamente noi in Run Design, in questa gallery non può mancare Visit Brescia, sviluppato in collaborazione con Bresciatourism. Una brand identity tanto semplice quanto riconoscibile e modulare: il marchio composto dalle tre “i”, che fungono anche da elemento visivo differenziante in tutti i materiali di comunicazione del brand.

 

Anche Courmayeur ha adottato una semplice e davvero efficace strategia di branding (grazie anche alla collaborazione con una delle firme più importanti e conosciute nel panorama delle agenzie di branding, Interbrand).


Sei interessato a conoscere altre best practice nell’ambito del Place Branding, Leggi gli articoli nel nostro blog: Place Branding.

Chiamaci, scrivici, richiedi un appuntamento
o un preventivo: siamo qui per te!