viale Monza 259, Milano

Logo Uber: rebranding di successo oppure no?

26 Luglio 2018
Tempo di lettura: 2 minuti

Fin dalla sua origine il logo si componeva di una “U” bianca su sfondo nero (colori che rappresentano l’eleganza ed il lusso del servizio) a cui era legato lo slogan “everyone private’s driver” ovvero “l’autista privato di tutti”.
Negli anni successivi la compagnia è cresciuta e si espansa così velocemente da rendere necessaria una nuova strategia di marketing e di conseguenza un'operazione di rebranding.
L’azienda vuole dimostrare essere una compagnia flessibile, capace di trasformarsi ed adattarsi alle esigenze ed ai bisogni dei propri utenti.

Storia Logo Uber App
Storia Logo Uber App

Nel 2016 Uber presenta un nuovo logo “fatto in casa” senza consulenza esterna di agenzie specializzate. Il risultato è stato un grosso insuccesso, soprattutto perché gli utenti, spaesati da questo restyling, non riconoscevano più il brand.
Scompare infatti la tradizionale “U” che caratterizzava l’icona mobile lasciando spazio ad un logo geometrico. Il quadrato al centro in blu rappresenta un bit circondato da un atomo bianco. Sullo sfondo blu linee curve che si intersecano tra loro a formare delle connessioni come una rete o una ragnatela. L’idea creativa è stata quella di porre al centro la connessione tra utenti e rendere gli spostamenti più smart e veloci.

Nel 2018 l'azienda decide di porre rimedio e di razionalizzare il logo e l'immagine di brand con un nuovo restyle, più minimal e più "sicuro".

Logo Uber vecchio e nuovo
Logo Uber vecchio e nuovo

Anche l'icona dell'app cambia di conseguenza, abbandonando la strada del "bit" delle connessioni, della centralità, e riproponendo il logotipo in bianco su fondo nero. Semplice, essenziale ed efficace. Sicuramente non è il logo più bello del mondo, ma è certamente il miglior logo per Uber.

Storia Logo Uber App
Storia Logo Uber App

Vi lasciamo qui il link con una gallery completa di tutti i materiali e dell'immagine di brand di Uber: Brandnew - Underconsideration

La curiosità

Per rendere omaggio alle città in cui il servizio è presente assieme al nuovo design vengono personalizzati anche i colori che variano a seconda dei luoghi e del servizio offerto.
Per l’Italia sono stati scelti l’Arancione, il Verde e l’Azzurro come tratti distintivi all’interno della piattaforma.

La storia

Uber è certamente una delle startup appartenenti alla sharing economy con la crescita più rapida degli ultimi anni.
Nata a San Francisco nel 2009 da Garret Camp assieme al suo fido collaboratore Travis Kalanick, attualmente opera in 65 nazioni ed in più di 600 città in tutto al mondo.
La società fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso l’utilizzo di un’applicazione mobile o del sito internet della compagnia che mette in contatto rapido e diretto il cliente con l’autista (in genere scelto a minor distanza possibile) e nell’attesa del suo arrivo (in media pochi minuti) monitora in tempo reale la posizione dell’auto prenotata.
In Italia è presente dal 2013 dopo alcune controversie legali solo nella versione più lussuosa e quindi costosa, UberBlack.


Sei interessato a conoscere la storia dei loghi più famosi? Leggili tutti nel nostro blog: la Storia dei Loghi.

Social Media Manager

Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4) con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.
envelopephonemap-marker linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram