viale Monza 259, Milano

Il logo Juventus: tra novità e mistero

25 Giugno 2018
Tempo di lettura: 2 minuti

Nuovo logo, nuova era vincente.
In occasione dei 120 anni dalla fondazione della società, il 16 Gennaio 2017 all’evento “Black and White and more” il presidente Andrea Agnelli ha presentato a Milano il nuovo logo della Juventus. Eccolo in tutta la sua autorevole semplicità.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione: creato dopo due anni di lavoro intenso dall’agenzia milanese Interbrand, presenta uno stile in linea coi tempi, avveniristico e minimalista al tempo stesso.
L’obiettivo: conquistare nuovi mercati esteri ed ampliare il proprio target slegandosi dalla semplice immagine calcistica, rivolgendosi ai più giovani, i “millenials” ed al pubblico femminile.
Il nuovo logo rappresenta in modo immediato e inconfondibile la società nella sua essenza. Alla base ritroviamo le strisce bianconere rese evidenti dal gioco grafico delle lettere J che si svelano tra bianco e nero. Sopra la grande J è posizionata la scritta “Juventus” (con una font ideata appositamente per il club). Linee taglienti, essenziali, facilmente riconoscibili e replicabili su qualsiasi sfondo. Niente più contorni, l’iconica zebra, le stelle o qualche riferimento alla città di Torino.

Analisi visiva del nuovo logo Juventus

Costruzione Logo Juventus
Costruzione Logo Juventus

Dietro a questa scelta si nascondono in realtà tre significati fondamentali che donano nuovamente lustro e caratura al marchio stesso.

I colori del marchio, il bianco e il nero, da sempre rappresentanti la società fin dagli inizi del ‘900 formano insieme la grande J bianconera.

La “J” è il richiamo alla storia della squadra e alla lettera tanto amata dall'avvocato Agnelli. Si dice che ogni qualvolta si dava alla lettura dei quotidiani, l’occhio inevitabilmente cadeva sui titoli e sulle singole parole con l’iniziale “j” lasciandogli un brivido ed una forte emozione al cuore.

Il terzo elemento é più celato: le tre righe verticali bianche e nere che compongono la doppia “j” si incurvano e tratteggiano sullo sfondo nero i contorni di uno scudo francese antico. Questo elemento rievoca  la sagoma dello scudetto e di conseguenza quella di una società da sempre votata alla vittoria.

StoriaLogoJuventus
Storia del logo Juventus

In poco più di 100 anni il logo di Juventus ha subito ben pochi cambiamenti di "concetto" mantenendo sempre la centralità della forma a ovale (ad eccezione della versione della fine degli anni '70).

L'evoluzione è sempre andata verso una sostanziale continuità visiva con il passato e una semplicità grafica e degli elementi costituenti il marchio. Davanti a questa storia centenaria, ci appare ancora più evidente il grande salto evolutivo dell'ultimo logo, che stacca completamente dalla forma ovale e dal riferimento alla zebra. L'operazione sintetizza sicuramente un'opera che va al di là del semplice restyle del logo e che fornisce alla società una nuova brand identity di Juventus.


Sei interessato a conoscere la storia dei loghi più famosi? Leggili tutti nel nostro blog: la Storia dei Loghi.

Social Media Manager

Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4) con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.
envelopephonemap-marker linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram