@: info@rundesign.it
Tel: +39.02.2593364

Da dove partire quando si vuole progettare un logo

Da dove partire quando si vuole progettare un logo
28 Maggio 2018 Samantha

Uno dei primi passi per un personal branding distintivo è sicuramente la creazione di un logo.

Inutile dire che il logo dovrebbe essere unico, accattivante, facilmente riconoscibile all’interno del grande mondo dei loghi e perché no, anche creativo.

Per realizzare un logo su misura ci sono alcuni step utili da seguire.

1. Chiarirsi le idee
Fare un brainstorming iniziale è sempre utile. Discutere di ogni aspetto prima di iniziare il progetto è cosa buona e giusta.

2. Digitali ma non troppo
Anche se oggi Photoshop è uno degli alleati dei grafici non si deve dimenticare l’elemento primordiale: la carta. E’ proprio da qui che è necessario partire per la creazione di un nuovo e fantastico logo.

3. Chiarezza e leggibilità
Quando si studia la creazione di un nuovo logo è importante tenere a mente il fatto che il risultato finale debba essere chiaro e, in generale, ben leggibile. Aboliti, quindi, simboli complessi e di difficile lettura e comprensione.

4. Le misure contano
Prima di terminare il progetto del nuovo logo è necessario fare diverse prove di misure, ovvero declinare il logo in diversi formati in modo da verificarne la leggibilità e anche la bellezza estetica. Il logo, infatti, deve mantenere intatte le sue peculiarità in ogni grandezza.

5. Affidarsi a professionisti
Gli strumenti per la creazione di loghi “home made” ormai sono davvero molti. Questo porta a una falsa credenza, ovvero che si possa realizzare un lavoro professionale quando non si è professionisti. Il rischio di un risultato poco soddisfacente o di avere brutte sorprese in fase di stampo o altro è molto altro. La soluzione,quindi, è sempre affidarsi a consulenti esperti.

Se pensi che il lavoro di un professionista costi troppo, rimarrai sorpreso nello scoprire quanto ti potrebbe costare un lavoro non professionale.