@: info@rundesign.it
02.8715.6247

Logo Prada: eleganza e minimalismo senza tempo

Logo Prada: eleganza e minimalismo senza tempo
23 Agosto 2022 Martina Cigolini

Prada è uno dei brand di alta moda più famosi, amati e apprezzati al mondo. Ma non solo: è anche una delle marche italiane più potenti in assoluto.
L’azienda nasce a Milano nel 1913 e si specializza in prodotti di pelletteria.
Nel 1919, il brand viene scelto come fornitore ufficiale di capi d’abbigliamento per i monarchi italiani. Questo, oltre ad essere un grande onore, ha aiutato l’azienda a sopravvivere e a resistere in un mercato in cui la concorrenza tra i brand di alta moda si faceva sempre più agguerrita.
Scopriamo insieme la storia del logo di Prada, che negli anni non è praticamente mai cambiato.
La quasi immutabilità del marchio è proprio uno dei fattori che lo hanno aiutato a raggiungere quel potere e visibilità che ha ancora oggi.

 

Il primo logo Prada

Il primo logo di Prada viene creato nel 1919, anno in cui l’azienda inizia a fornire con i suoi prodotti la famiglia reale dei Savoia.
Si tratta di un logo di grande impatto ed eleganza, formato da un ovale formato da una corda con quattro nodi nautici e sormontato dallo stemma della monarchia italiana.

Al centro la scritta iconica “Prada”, realizzata con un carattere raffinato e complesso: la “R” ha una linea curva e dentellata unica dove la gamba della lettera si unisce al cappio della stessa; anche le “A” sono insolite, a causa del prolungamento verso l’alto della parte superiore della lettera.
Sotto, la città e l’anno di nascita dell’azienda.

La palette di colori scelta sottolinea ulteriormente i concetti di raffinatezza e minimalismo: il logo è quasi sempre rappresentato in nero su sfondo chiaro; poche sono, infatti, le volte in cui compare in bianco su sfondo nero.

 

 

 

 

 

Il logo di Prada oggi

Nel corso del tempo, Prada ha deciso di liberarsi dei simboli monarchici presenti nel logo  mantenendo unicamente la scritta, che sarebbe in breve diventata l’elemento iconico del brand.
Si assiste così a un fenomeno di debranding: si va per sottrazione conservando solo la semplice scritta “Prada” ed eliminando gli elementi grafici della corda, dello stemma e dell’ellisse.
Il carattere tipografico che caratterizza il logo e la palette cromatica sono rimasti invariati rispetto alla versione precedente. 

 

Anche se oggi il logo Prada principale è rappresentato dalla scritta “Prada”, la versione originale del logo è comunque ancora utilizzata, nella sua forma rivisitata e modernizzata. Possiamo, infatti, trovarlo in alcune pubblicità o campagne di comunicazione, ma anche anche nelle borse, che sfoggiano un triangolo contenente gli elementi del logo originale rivisitati: un nastro e un piccolo scudo.

 

 

 


Sei interessato a conoscere la storia dei loghi più famosi? Leggi tutti i nostri articoli nel nostro blog: la Storia dei Loghi.