@: info@rundesign.it
Tel: +39.02.2593364

Instant messaging: il futuro del conversational commerce

Instant messaging: il futuro del conversational commerce
14 Ottobre 2016 Samantha

Ventidue miliardi.
Questo il prezzo pagato da Zuckerberg per acquistare WhatsApp, appena qualche tempo fa.

Una cifra del genere è indicativa del fatto che l’instant messaging è una fonte di grande attrattiva verso chi, come Mark, la vede lunga sul futuro dei social e del marketing online in generale.

Ma cosa significa, in concreto, tutto ciò?
Semplicemente che l’instant messaging, da WhatsApp, a Facebook Messenger fino a WeChat, sta diventando un tassello fondamentale per il marketing delle aziende che desiderano avviare conversazioni sempre più consumer oriented.

Chiedere informazioni dettagliate su un prodotto o servizio, finalizzare un acquisto o fare un ordinazione vera e propria di un oggetto utilizzando l’IM, diventerà la consuetudine.

Qualcosa si sta già muovendo in questa direzione e alcuni di voi se ne saranno accorti.
Un grosso vantaggio non solo per chi offre, ma anche per chi cerca.
Velocità, accuratezza del servizio, comunicazione “personalizzata”, trasformano l’esperienza d’acquisto in qualcosa di estremamente semplice e ancora più piacevole.

L’unica pecca, al momento, è che questo tipo di conversazione rimane comunque piuttosto “fredda” e non del tutto proattiva lato azienda.
Ma questo, è solo l’inizio della storia.
Il futuro, come abbiamo visto per tutte le invenzioni e le novità del settore, non potrà che migliorare anche questo aspetto.

Cosa aspettarci, quindi, di preciso?
Ancora nessuno lo sa.
Ma appena avremo informazioni in più, saremo tra i primi a comunicarvele.