@: info@rundesign.it
Tel: +39.02.2593364

Illustrator: alcuni consigli pratici

Illustrator: alcuni consigli pratici
8 Dicembre 2016 Samantha

Illustrator è un prezioso alleato di tutti i graphic designer.
Usarlo al meglio è, quindi, basilare per una buona riuscita di un progetto.

Se anche voi, come noi, siete alle prese con questo strumento e volete usarlo sfruttando tutte le sue potenzialità siete nel posto giusto.

Se, invece, avete bisogno di una mano, di un consiglio o di un lavoro fatto su misura sulla base delle vostre esigenze, chiamateci e noi saremo pronti ad aiutarvi.

1. Strumento “matita”.
Questa opzione si usa per creare disegni come a mano libera.
Piuttosto ardua come cosa, sopratutto usando mouse o tavoletta grafica.

Per provare a migliorare questa situazione e realizzare disegni degni di questo nome, vi consigliamo di provare facendo doppio click “sullo strumento matita”, a questo punto si aprirà una finestra di dialogo relativa alle opzioni dello strumento.

Muovendo il cursore verso destra sarà possibile aumentare il livello di fedeltà. Più il livello di fedeltà risulta morbido, più le curve appariranno dolci e semplificate.

Al crescere del valore di precisione, lo strumento registrerà i minimi movimenti del mouse.
Se imposterete un livello di morbidezza superiore si potranno ottenere delle curve più precise e semplificate.

2. Strumento “larghezza”.
Grazie a questa opzione sarà possibile intervenire manualmente sullo spessore della traccia.
Sarà sufficiente selezionare lo strumento, cliccare nel punto della traccia in cui vuoi variare la larghezza e trascinare verso l’esterno.
Verranno generati dei punti e delle maniglie all’interno del tratto, i quali possono essere spostati, modificati e successivamente rimossi a piacere.

3. Strumento “secchiello pittura dinamica”.
Questa opzione consente di colorare immagini vettoriali in maniera semplice.

Lo strumento “secchiello pittura dinamica” considera tutti i tracciati sulla stessa superficie piana.
In questo modo non sarà necessario ordinarli nei vari strati prima di colorarli.

Ecco alcune indicazioni pratiche:
-Disegnate un semplice cerchio e sovrapponete un tracciato curvo.
-Selezionate entrambi gli elementi e dal menu Oggetto scegliete la voce Pittura dinamica>Crea.
-Ora, gli elementi sono convertiti in un gruppo di pittura dinamica.
-All’interno del pannello di sinistra, sotto lo Strumento crea forme, si nascondono due tools per la gestione delle pitture dinamiche (Secchiello pittura dinamica e Selezione pittura dinamica).
-Selezionando il Secchiello pittura dinamica, si può notare come il cursore viene visualizzato sotto forma di secchiello, con tre quadrati colorati che rappresentano il colore di riempimento o di traccia selezionato.
-Adesso puoi colorare le facce e i bordi dei gruppi di pittura dinamica usando gli attributi attivi.
-Scegliete un colore di riempimento nel pannello campioni, oppure utilizzate le frecce direzionali per accedere ai colori adiacenti.
-Infine, fate click all’interno dell’area da riempire.
-Per aumentare o diminuire lo spessore dei bordi è necessario di selezionarli con lo strumento Selezione pittura dinamica.

4. Velocizzare il lavoro con gli script.
Gli script vi aiuteranno non solo a velocizzare il vostro lavoro, ma anche ampliare le capacità del software ed aggiungere nuove funzionalità.

Per eseguire uno script in Illustrator vi basterà andare alla voce File>Script>Altro script… ed individuare lo script desiderato.

Infine, i migliori script sono:

ImageCrop: Ritagliare un’immagine senza usare Photoshop
Con lo script ImageCrop, è possibile ritagliare un’immagine direttamente in Illustrator senza dover passare a Photoshop.

Open multipage PDF: Aprire un PDF multipagina
Sarà possibile aprire o modificare un PDF multipagina in Illustrator.
Inoltre, lo script Open multipage PDF permette l’apertura di qualsiasi tipologia di pdf multipagina all’interno di Illustrator.

Insert page number: Aggiungere la numerazione automatica alle tavole da disegno
Ideale nel caso aveste bisogno numerare le tavole, aggiungendo in maniera automatica la numerazione di pagina e volendo anche la data, l’ora ed il nome del documento.

Avete ulteriori utili consigli?
Sbizzarritevi nei commenti.