@: info@rundesign.it
Tel: +39.02.2593364

I lavori del futuro, vi sentite pronti?

I lavori del futuro, vi sentite pronti?
25 Ottobre 2015 Samantha

Se tutte le volte fate appello a tutta la vostra pazienza per spiegare a vostra nonna che tipo di lavoro svolgete e a stento ne venite fuori, cosa succederà adesso che vi stiamo per illustrare alcuni dei “lavori del futuro”?

1. Professional triber.
Il mondo del lavoro avrà sempre più freelance, in ogni settore. Per questo sarà necessario avere un professional triber che avrà il compito di rendere coordinare al meglio i diversi team.

2. Freelance professor.
Pensate solo ai corsi che stanno nascendo adesso su internet. Sempre di più si sentirà l’esigenza di organizzarne di nuovi e di più specifici. A questo scopo, nasceranno i freelance professor.

3. Urban farmer.
Ritornare nei campi è un’idea piuttosto lontana, ma l’avvicinamento delle persone alle tematiche green è cosa reale. Da qui l’esigenza di creare un angolo di paradiso verde anche nelle città e, di conseguenza, serviranno dei veri e propri urban farmer.

4. End-Of-Life planner.
L’organizzazione mondiale della Sanità afferma che solo nel 2025 il 63% della popolazione avrà più di 65 anni. Inutile aggiungere che pensare a quello che verrà “dopo” diventerà importante, se non un passo obbligatorio arrivati a una certa età. Ed ecco comparire gli end-of-life planner, professionisti che aiuteranno i clienti a pianificare dal funerale, all’eutanasia, fino alla costruzione di edifici commemorativi (per i più facoltosi).

5. Senior carer.
Sulla scia del punto 4, arrivano i senior carer. Persone dedicate al supporto psicologico degli anziani ormai fuori tempo massimo per lavorare ma, di fatto, ancora un tassello importante della società futura.

6. Virtual reality experienxe designer.
L’esigenza di ottenere esperienze virtuali sempre più vicine a quelle reali è quasi d’importanza vitale anche oggi, immaginate nel futuro. I virtual reality experienxe designer saranno professionisti designati proprio a espletare questo compito.

Potremmo andare avanti ancora per molto ma, in fondo, è meglio tenersi qualche sorpresa . No?