@: info@rundesign.it
Tel: +39.02.2593364

Amazon: storia e significato del logo

Amazon: storia e significato del logo
15 Maggio 2018 Samantha
Logo Amazon

La scritta in minuscolo presenta i caratteri con un font leggermente arrotondato. Le lettere in nero contrastano maggiormente con lo sfondo bianco in modo da risultare di facile lettura. Se il nome Amazon appare in grassetto, la seconda parte della scritta è in peso roman. L’introduzione nel logo della dicitura “dot-com” (abbandonata nell’ultimo restyling) ha l’obiettivo di sottolineare più marcatamente il business aziendale volto esclusivamente alla vendita online.

All’apparente semplicità del logo non corrisponde altrettanta semplicità nel significato del messaggio. La freccia arancione infatti nasconde al suo interno ben 2 significati: guardata con attenzione può rivelarsi un sorriso, quello del cliente soddisfatto del servizio offerto da Amazon lasciando una sensazione amichevole e di positività nei riguardi del marchio. In più parte dalla lettera “A” e punta sulla lettera “Z”, volendo significare che acquistando sul proprio portale si trova di tutto, dalla A alla Z appunto.

Significati logo amazon

Significati logo amazon

 

La storia

Amazon, azienda leader in e-commerce con sede a Seattle, è tra le prime grandi imprese ad aver inaugurato il mercato della compravendita online. Fondata con il nome di Cadabra.com da Jeff Bezos nel 1994, l’anno successivo viene presentata al grande pubblico sotto il nome di Amazon.com.

La società si afferma come gigantesca libreria online con migliaia di titoli a propria disposizione; in breve tempo amplia il proprio raggio di azione al commercio elettronico per poi dedicarsi alla vendita di qualsiasi prodotto fino al giorno d’oggi.

La celebre scritta con il nome dell’azienda sottolineato non è sempre stata così. Dal 1995 fino al nuovo millennio, il logo ha subito alcune importanti modifiche.

Amazon - il primo logo

Amazon – il primo logo

In origine si presenta con la lettera “A” in nero e grassetto da cui spunta una strada bianca al centro di essa; nella parte inferiore compare il nome completo dell’azienda scritto in piccolo e per esteso. La strada ha lo scopo di indicare le nuove vie che il commercio sta imboccando; i colori bianco e nero volutamente sobri hanno l’obiettivo di infondere sicurezza e fiducia nel marchio.

 

Amazon - il restyle del logo

Amazon – il restyle del logo

Nel 1997 la scritta-disegno viene abbandonata, scegliendo di mantenere solo il nome dell’azienda stessa. Nasce così nel 1998 il logo con la scritta Amazon.com, accompagnata dalla baseline: “Earth’s biggest bookstore”, ovvero “La libreria più grande della terra”. Il font pur rimanendo sempre nero su sfondo bianco risulta più snello rispetto a quello odierno.

L’azienda in continua crescita decide di cambiare la propria strategia commerciale aprendosi all’intero reparto elettronico. Diventa necessario creare un simbolo differente che comunichi il nuovo posizionamento nel commercio online.

Nel 2000 la società presenta il nuovo logo, sostanzialmente molto similare a quello attuale. La scritta, sempre nera, mette in risalto il nome con il grassetto. Compare per la prima volta la curva arancione che ne sottolinea il nome. Lo slogan viene modificato in “Books, music & more” e spostato in alto rispetto alla scritta.

Negli ultimi anni la società decide di abbandonare lo slogan e la curva arancione assume la forma di una freccia.

 


Sei interessato a conoscere la storia dei loghi più famosi? Leggili tutti nel nostro blog: la Storia dei Loghi.